come pulire il piano cottura a induzione

Come pulire il piano cottura a induzione: tutti i trucchi

Uno dei desideri segreti, ma non troppo, di tutti gli amanti della cucina è poter passare tanto tempo tra i fornelli  ma per cucinare e, certamente, non per pulirli. Fino a qualche tempo fa questo sarebbe stato solo un irrealizzabile miraggio e invece, oggi, grazie ai ritrovati della tecnologia e a elettrodomestici a dir poco futuristici, quel miraggio può trasformarsi nella realtà di tutti i giorni per tutti voi.

Come? Semplice: basta scegliere ed acquistare un piano cottura ad induzione. In questo modo scoprirete un nuovo modo di cucinare, veloce ed altamente professionale, e con operazioni di  pulizia semplici quanto rapide.

Il fatto che la superficie del piano cottura ad induzione sia priva di fornelli, liscia e senza interstizi e oltretutto realizzata in vetroceramica, fa si che basti passare un panno per renderla nuova come il giorno in cui l’avete scelta.

Tuttavia, pensando a come pulire il piano cottura a induzione, tenete ben  presente che questi materiali, anche se resistenti, sono soggetti ad abrasioni e graffi se trattati con poca cura.
Quindi seguite questi suggerimenti.

Per mantenerlo bello e funzionale, occorrerĂ  pulirlo regolarmente ed utilizzare solo i prodotti specificamente progettati per l’apparecchio. Ecco dunque come pulire il piano cottura a induzione in modo corretto e efficace:

  • Prodotti:

scegliete e utilizzate prodotti specifici in cui sia chiaro che non sono abrasivi;

scegliete panni  morbidi e non spugnette ruvide o abrasive o, peggio, in fili metallici;

utilizzate creme e non polveri (se volete usare il bicarbonato di sodio dovete assicurarvi di averlo sciolto perfettamente in acqua calda);

provate, almeno una volta a settimana, una miscela di acqua e aceto bianco o di mele in pari proporzioni.

  • Procedimento:

accertatevi di aver tolto eventuali rimasugli di alimenti caduti sul piano;

passate una pezza umida senza sfregare;

passate una pezza inumidita col prodotto scelto e lasciate agire qualche minuto rispettando sempre i tempi indicati sul prodotto;

pulite con una spugna bagnata e asciugate.

Per dare quel tocco in piĂą che renderĂ  la vostra cucina non solo pulita, ma anche profumata, versate qualche goccia di limone direttamente sul piano e poi passate una pezza pulita umida.

Sia l’aceto che il limone, oltre ad essere perfetti detergenti, sono anche degli efficaci disinfettanti.

ATTENZIONE: procedete nelle pulizie SEMPRE a piano cottura freddo.

Il consiglio vincente su come pulire il piano cottura a induzione è sicuramente quello di non lasciar passare un giorno senza aver riportato allo stato originale il vostro piano cottura. In parole semplici, vuol dire pulirlo sempre per non lasciare che lo sporco attecchisca e diventi comunque difficile da rimuovere. E poi, se ci pensate bene, la vostra cucina ne perderebbe anche in eleganza e design.

Quindi ricordate che, per mantenere a lungo il vostro piano cottura, eliminate prodotti troppo aggressivi, siate piĂą delicati possibile e molto meno pigri.

Vota questo articolo
[Voti: 2 Media: 3.5]